Racconto: Due tipi di studio, due patologie cliniche

L’università è fatta di lezioni, si sa, ma soprattutto di ESAMI.
La verità è che gli esami ci sconvolgono la vita; come se una mano invisibile (non sto parlando di quella di Adam Smith) ti entrasse dentro e ti scuotesse il sistema nervoso, uno scossone che si ripercuote su di te dalle 2 alle 5 volte ogni mezz’ora.
In teoria, quando si è in sessione la cosa da fare sarebbe quella di studiare. Oggi vi spiegheremo in linee generali i tipi studio partendo dalla fase meno nevrotica, fino ad arrivare a quella in stile “psicopatico impazzito”.
La sessione inizia, e lo studente medio in genere è ancora rilassato poiché “ha tanti giorni per studiare”. In questi casi si passa la maggior parte della giornata con il pc acceso (wikipedia e facebook), il libro, un eventuale blocco appunti e l’arma nr 1: l’evidenziatore. In questi casi lo studente procederà a sottolineare distrattamente ogni riga con una tempistica che è di una riga ogni 2/3 minuti. Il restante tempo? Naviga in rete e si guarda intorno perché dovete sapere che in sessione il nostro cervello diventa una grandissima spugna che assorbe ogni informazione (fuorché le nozioni utili per l’esame) e che trova interessante tutto. Avete mai riflettuto su quante piastrelle possano essere parte del vostro paraschizzi in cucina? Io si, l’ho fatto e le ho contate al primo anno di università; ero nella mia cucina a Roma e le ho contate tutte: se non sbaglio, 135. Il cervello è un organo davvero particolare capace di aiutarti o di distruggerti; ecco perché in questa fase ogni studente è affetto da ADHD: una sindrome da deficit di attenzione che ci spinge a trovare di particolare interesse il tutto, anche una mosca che zampetta sulla zanzariera. L’attimo dopo? Sottolinei un’altra riga (intera) e poi osservi altro, magari il gatto della vicina che si lecca le zampe sul balcone a fianco al tuo, scaldato dal tempore del sole.
Questa fase di basso interesse, però, è destinata a durare circa una settimana, al massimo 10 giorni. Il tempo che corre sembra passare distante da te ma ad un certo punto c’è una sveglia nel tuo cervello che suona (alle 2 di notte circa) e tu ti alzi col fiatone e dici “Cazzo, ho gli esami”. Prendi sonno con difficoltà e quando la sveglia suona alle 7 sei uno zombie, ti alzi e dopo 3 secondi (cronometrati) hai gli occhi spalancati, corri in cucina ti prepari la colazione, la ingurgiti e vai in camera rifai il letto, ti lavi e alle 7.45 già stai studiando. In questa fase, tutto ciò che avevi sottolineato va rivisto e cavillato: devi capire tutto. Al tuo armamentario si aggiunge un dizionario, una matita e i POST-IT che, presto, invaderanno tutto. Sei lì studi di continuo, non mangi e non bevi, sottolinei, analizzi, ripeti, riassumi ed appunti tutto quello che ti serve: tutto; ebbene si perché nella tua mente si scatena il processo “se non capisco questa nota a piè di pagina, la prof me la chiede, io non la so e mi boccia; i miei si incazzano, quindi, io cado in depressione e mi suicido”
Pensate che fare un ragionamento del genere comporti sforzo e tempo? Vi sbagliate, perché il cervello di uno studente nella fase Ossessivo-compulsiva è rapido e felino. Capisce tutto, lo fa velocemente e parla in modo ancor più sconclusionato e veloce. Lo studente è pallido, risponde sempre come un cane a digiuno da 7 mesi e “non ha tempo da perdere”. Le sue, sono notti in cui digrigna i denti, scalcia l’aria e si sveglia contratto, un incubo che lo investe durante quel mese di studio.
Tutto per una manciata di crediti… Ebbene si. Tutto per questo! Poi però ci si conforta: prima o poi finirà quest’inferno, allora si che sarà fantastico. Dopotutto: un periodo di disoccupazione, è un’esperienza da provare.

Originariamente pubblicato su Tribuna Italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...