Giovanni e Serena, neanche per loro è stato semplice… almeno, secondo me

Nel mio lavoro -se così posso definirlo- si incontrano persone di ogni tipo con storie talmente differenti che ti spingono ad affrontare la castrante e alienante autonomia del cronista locale a base di: politica, vita amministrativa e cronaca zero. Il tutto condito da qualche avvenimento culturale, che -devo ammetterlo- da me non mancano.

Troppo spesso questa monotonia, però, si traduce in una appiattimento psicologico che spinge i nostri genitori a buttarci fuori dal paese e i miei coetanei a credere che il meglio sia solo fuori. Il risultato è solo uno: la morte dei piccoli centri.

Perciò, ho deciso di raccontare ai lettori dell’Eco che esiste una realtà diversa, una verità fatta di coraggio e forza d’animo. Ho cominciato quindi da Serena e Giovanni, due giovani agnonesi che, avendo un’azienda di famiglia avviata, hanno deciso di tornare ad Agnone e di proseguire l’operato dei loro genitori.

Alcuni mi hanno detto: certo, per loro è semplice. Ma noi che dovremmo fare?
Beh, questa è una bella domanda però ammettiamolo i piccoli paesi come il mio hanno molto da offrire e poco di “offerto” quindi toccherebbe solo ingegnarsi per far si che questo qualcosa sia valorizzato.

Inoltre, mi piacerebbe rispondere a chi mi interroga con quesiti del genere con un’altra richiesta: ti rendi conto che persone come Giovanni e Serena avrebbero potuto investire un po’ del loro capitale di famiglia in altre zone d’Italia? Non credi che per loro restare qui sia comunque un rischio?

Purtroppo, però, le mie interpellanze (figo come sinonimo, eh?!) non mettono a tacere i loro dubbi. Dopotutto, queste incertezze sono anche un po’ mie.

Intanto, però, vi lascio il link all’intervista di cui vi parlavo così, magari, potete farvi un’idea…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...