Agnone, il digital divide colpisce ancora

Internet, che invenzione.
Internet-IPv6L’idea che due persone possano comunicare a chilometri di distanza (anche centinaia di migliaia di chilometri) è qualcosa di incredibile. Fine qualche decennio fa era impossibile. Oggi, invece, è una realtà.

Per farla semplice funziona più o meno così: tu hai un computer che “telefona” ad un altro computer che ti mette in contatto con altri computer sparsi per il mondo e così navighi su numerose pagine. Le cose che puoi fare con internet sono illimitate: puoi leggere giornali, guardare video e foto, inviarne, fare delle telefonate online o delle videoconferenze. Puoi scambiare file. Si, non è solo un passatempo. Internet non è solo Facebook e Instagram. Puoi addirittura lavorarci.

Ricordate quando da piccini guardavate quei film americani e si vedevano quei manager (in genere responsabili marketing) che, ad un certo punto, dicevano: «domani ho la teleconferenza con Singapore»?. Il film proseguiva e vedevi quelle sale riunioni con le sedie in pelle e ‘sto tizio in piedi che parlava ad una tv. Sullo schermo un gruppo di asiatici che stava a sentire l’americano parlare. Insomma lavorava da New York e raggiungeva i colleghi orientali. Negli anni 90 era una trovata pazzesca e solo le multinazionali potevano permettersi tale tecnologia. Oggi, grazie alla rete e molti software gratuiti, possiamo farlo tutti, anche a casa. Insomma, è ovvio, naturale. O dovrebbe esserlo…

Agnone, 2016.
Due giovani decidono di aprire un attività nel cuore del paese, nel centro storico. Rimettono a nuovo un locale (altrimenti abbandonato). Avviano un’attività commerciale, aprono una partita Iva. Insomma: fanno tutto secondo le regole. Investono nel territorio, fornendo un servizio di qualità, un servizio che oggigiorno (ripeto nel 2016) potrebbero offrire anche ad altri professionisti, residenti altrove. Come? Beh basta un collegamento ad internet e il gioco è fatto. Un paio di clic e Matteo, che vive a Monza, può scrivere a Danilo e Salvatore (i nostri giovani imprenditori agnonesi, ndr) e chiedergli un un video o delle foto per la sua azienda che produce scarpe Made in Italy. Cosa succedesse però se i due ragazzi non avessero una connessione? Bé, avrebbero perso il cliente.
Direte che oggi è impossibile non avere internet. Bene, sarà impossibile ma è vero. Danilo e Salvatore non possono allacciarsi alla rete perché (in poche parole) al momento Tim non ha altre utenze disponibili.

Direte: e che me ne frega?
Niente di più sbagliato. Non è che Tim voglia fare la “stronza” e abbia deciso di tagliare fuori Danilo e Salvatore. Non è un personalismo è solo un disservizio (un grandissimo disservizio) che oggi ha colpito le Iridi Digitali (questo il nome dello studio dei nostri due amici, ndr) e che domani potrebbe penalizzare il commercialista Tizio, il dottore Caio o, che so, l’azienda produttrice di Sempronio.

Si fa tanto per riportare i giovani in paese dalla città e poi non c’è nemmeno la possibilità di avere internet? Assurdo, impossibile, inconcepibile.

E pensare che Fazio parla pure di potentissime connessioni nell’ultimo spot figo dell’azienda di telefonia.


Certo, puoi connetterti, SE Tim ha utenze. Altrimenti ti attacchi… al wifi del vicino.

Per il momento mi limito a chiudere questo post con ironia ma, credetemi, è avvilente. Possiamo fare qualcosa per perorare la causa? Siccome non lo so, vi dico: chiedete a Salvatore e Danilo. Fate un salto in Piazza Plebiscito n. 10. Tra un fantastico scatto di Danilo e l’altro, sono sicuro che qualcosa verrà fuori.

Perché, ricordiamolo TUTTI, questa è una piccola battaglia di una comunità che grazie ad Internet potrebbe avviare un piccolo indotto, riportare in città qualche giovane e, addirittura, tornare a crescere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...