Gli anni passano e tutto cambia… o quasi!

Ricordo nitidamente quel 23 gennaio, 2011.
Ero a Roma nella mia camera e di lì a due giorni avrei sostenuto il primo esame della mia prima sessione invernale. Guardavo dalla finestra il giardino del condominio e ripetevo le nozioni una ad una. Nella stanza a fianco la mia amica e coinquilina studiava Storia del Diritto Privato Romano perciò, di tanto in tanto, la sentivo farfugliare cose in latino.

Eravamo tutti all’inizio. Diciannovenni che da pochi mesi avevano lasciato la casa di famiglia; avevano raggiunto la capitale. Adolescenti con milioni di sogni e di aspettative. Fu durante quel pomeriggio che decisi di aprire il mio blog, uno spazio in cui provare a dire la mia, commentare i fatti di cronaca e – soprattutto – fare esercizio.

Pochi mesi dopo, ho cominciato a scrivere per un quotidiano online, abbandonando questo sito, facendo login solo di tanto in tanto e aggiornandolo.

Oggi di anni ne ho 24, quella mia amica – che allora era una matricola – è prossima alla laurea in giurisprudenza. Io sono ancora uno studente ma ho già mosso i primi passi nel mondo del lavoro e, poche settimane fa, ho deciso di dedicare più attenzione a questo piccolo spazio nel web, che è diventato casa mia.

Nella sezione “News” riporterò e commenterò fatti di cronaca locale, nazionale e internazionale. In “Comunicazione” e “Giornalismo” cercherò di aggiornarvi sulle novità che riguardano questi due settori, intervisterò professionisti e così via. “Storie” raccoglierà racconti brevi, interviste a personaggi incontrati in varie occasioni, piccoli reportage e recensioni. Infine, in “Life” pubblicherò tutte le riflessioni degne di nota, scaturite dalla vita di tutti i giorni (sì! Un vero e proprio blog in stile anni 2000, potete dirlo).

Sono passati 5 anni da quando ho scritto il primo post. Sicuramente sono molte le cose che sono cambiate. La mia barba si è infoltita (poco!), ho fatto esperienza e sono andato avanti negli studi. Tuttavia è certo che, anche se ho una concezione più definita e meno disillusa del mondo, sono ancora un giovane pieno di sogni. Dunque non mi (ci) resta che provare.

Per citare uno dei professionisti (di cui parlerò spesso): “L’unico modo per scrivere è scrivere!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...